Cafè Albert pasticceria caffetteria prime colazioni gelateria cornetteria pasticciotti marioline fruttoni


Vai ai contenuti

Chilometro Zero

Il concetto di Chilomero Zero


Per chilometro zero s'intende la distanza percorsa da un alimento dal luogo di produzione a quello di consumo, valutando l'impatto ambientale che esso comporta, in particolare l'emissione di anidride carbonica che va ad incrementare il livello d'inquinamento.
Secondo la filosofia del chilometro zero risulta vantaggioso consumare prodotti locali in quanto accorciare le distanze significa aiutare l'ambiente, promuovere il patrimonio agroalimentare regionale e abbattere i prezzi, oltre a garantire un prodotto fresco, sano e stagionale. S'interrompe così quella catena che è nata con la grande distribuzione, che lavora con i grandi numeri, a scapito della riscoperta del rapporto consumatore-produttore. Il chilometro zero, essendo sensibile alla riduzione delle energie impiegate nella produzione, oltre a diminuire il tasso di anidride carbonica nell'aria, porta ad un consumo consapevole del territorio, facendo riscoprire al consumatore la propria identità territoriale attraverso i piatti della tradizione. è un modo di opporsi alla standardizzazione del prodotto, che provoca l'aumento della produttività facendo però perdere la diversità. Il sistema del chilometro zero si esprime attraverso diversi canali, la modalità di vendita più diffusa è quella che si effettua tramite i distributori automatizzati, tipicamente situati nelle piazze o in altri luoghi pubblici. Molteplici sono gli spazi che vengono adibiti alla vendita diretta per gli agricoltori locali all'interno dei mercati comunali e rionali.

PROVENIENZA DEI PRODOTTI DI LAVORAZIONE

UOVA: Az. Agr. Avicola Salentina srl - km.362 Z.I. Soleto - Le
LATTE: Masseria Santa Domentica - C.da Robertini - Galatina - Le -
FARINA: Divella.


Torna ai contenuti | Torna al menu